Questo sito usa cookies per fini statistici e tecnici, cliccando "ACCETTO" o continuando la navigazione si accettano i cookies usati da parte del sito e da terze parti

ACCETTO

policy cookie statistico google analytics
CENTRO ARTE CONTEMPORANEA CAVALESE:: GRUPPO FAI


logo-FAI.JPG Chi è il FAI

 Promuovere in concreto una cultura di rispetto della  natura, dell'arte,  della  storia e delle tradizioni d’Italia e  tutelare un patrimonio che è  parte  fondamentale delle  nostre radici e della nostra identità. E' questa  la  missione del FAI - Fondo Ambiente Italiano, Fondazione  nazionale  senza  scopo di lucro che dal 1975 ha salvato,  restaurato e aperto al  pubblico  importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico  italiano.

                           http://www.fondoambiente.it/chi-siamo/


Punto FAI Cavalese – Val di Fiemme

Su proposta della Delegazione di Trento del FAI Fondo Ambiente Italiano, dopo la recente

esperienza della val di Sole nasce il nuovo Gruppo FAI Cavalese – val di Fiemme. 

Da poco è nato a Cavalese un gruppo periferico della fondazione FAI, che 

avrà il compito di promuovere gli obiettivi di valorizzazione e tutela del

patrimonio artistico, culturale e ambientale locale, integrando il lavoro che

ogni anno si persegue a livello regionale e nazionale.
 

Punto FAI Cavalese – Val di Fiemme
 

Sede: Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme

Referente: Roberto Daprà

 

Per le iscrizioni: ogni giovedì dalle 10.00 alle 12.00 presso il Palazzo della

Magnifica Comunità di Fiemme

Per informazioni:

telefonare al numero 0462.340812

o scrivere all’indirizzo e-mail gruppofaivaldifiemme@gmail.com

 

Per avere informazioni dettagliate sulla fondazione FAI, sui costi delle

iscrizioni, sui vantaggi del tesseramento e sugli eventi in programma

consultate il sito internet ufficiale: http://www.fondoambiente.it/

 


 

XXII Giornata FAI di Primavera

GIORNATA FAI DI PRIMAVERA IN LINGUA 

Stanno arrivando le XXII Giornate FAI di Primavera, il 22 e 23 marzo, quest’anno dedicate ad Augusto nel secondo millennio della sua morte. Tra le 750 aperture in tutte le regioni d’Italia, 120 aperture racconteranno il grande imperatore romano e 42 Beni avranno speciali visite guidate in diverse lingue, a cura dei Volontari d’origine straniera che – sempre più numerosi – decidono di affiancare il FAI nella sue Giornate più rappresentative.

A Milano, domenica 23 marzo, al Palazzo della Triennale (Viale Alemagna 6, MM Cadorna) sarà possibile seguire le visite in arabo, bengalese, cinese, francese, inglese, persiano, portoghese, romeno, russo, tedesco, ucraino, singalese e spagnolo e così a Brescia, domenica 23 marzo, dove al Quartiere del Carmine (Corso Goffredo Mameli 34) ci saranno visite in arabo, bengalese, urdu, pumjabi, giapponese, romeno, russo, ucraino, greco, polacco, inglese, portoghese. Tutto questo grazie ai nostri Volontari e alla comune passione per l’arte, la cultura e la bellezza.

Visite guidate in lingue straniere anche in Emilia Romagna, a Bologna al Palazzo d’Accursio (piazza Maggiore, 6) con le comunità albanese, eritrea, filippina, marocchina, niegeriana, peruviana, romena, senegalese, ucraina, srilankese, bangladeshi e a Ravenna, in albanese e inglese, al Museo Nazionale (via San Vitale) con il “percorso Augusteo”.

Per scoprire tutte le aperture delle Giornate FAI di Primavera o sapere quali altri Beni hanno le visite guidate in lingue straniere visita il sito www.giornatefai.it

Per altre informazioni scrivere ad: amicidelfai@fondoambiente.it